1 luglio 2011

Risposte automatiche

Capita di sentire: “Scusa, posso chiederti come mai sei in sedia a rotelle?”
E capita che tu non sia in vena di confidenze e abbia solo voglia di liberarti dell’interlocutore e della bella conversazione. Allora puoi usare una della seguenti risposte di provata efficacia.


- È una malattia che viene a chi non si fa gli affari suoi.

- Afghanistan. - Militare? - No, trafficante di eroina.

(prendendogli la mano) - È una malattia che si trasmette con il sudore.

(a donna) - È una malattia che NON si trasmette sessualmente.

- Per praticità, col divano a rotelle non passavo dalle porte.

- Contrappasso. Sa, nella vita precedente ero [lavoro suo, se lo sai].

- Da quando i vigili mi hanno beccato a parcheggiare col contrassegno di mia zia sono costretto a simulare.

- È una malattia che colpisce i neuroni, vai tranquillo.

- Viaggio organizzato in Tunisia, ho voluto fare la foto sul cammello.

- Metodo Stanislavskij. Sarò l'interprete della nuova serie di Ironside.

L'ultima è farina di un ignoto commentatore (vedi). Se vuoi contribuire a rinnovare il repertorio, ti sarò grato come a lui.

2 commenti:

  1. pepito el drito2 luglio 2011 11:30

    Metodo Stanislavskji. Sarò l'interprete della nuova serie di Ironside.
    (solo per cultori di telefilm anni '60)

    RispondiElimina
  2. Sono sempre stata molto pigra, al mattino non ce la faccio ad alzarmi dal letto, figurati se mi va di camminare...e puntualmente sbadiglio :D

    RispondiElimina